Ciaspolate – splendide e sicure passeggiate sulla neve in mezzo alla natura incontaminata dell’Agordino – dove rinascono le Dolomiti.

Le “ciaspe”, “caspe” o “ciaspole“, in base ai dialetti di zona, sono le antiche “racchette” di legno, usate da tempo immemore dalle popolazioni di montagna per potersi muovere sulla neve, anche molto alta, senza sprofondare.

Ciaspolate in Agordino -Caspe - ©Ylenia Vassere

Caspe – ©Ylenia Vassere

Attualmente le “ciaspe” sono fatte di materiali plastici molto leggeri, con dei ramponcini incorporati per evitare di scivolare in caso di neve dura ( non di ghiaccio per il ghiaccio ci sono ramponi appositi che si mettono sugli scarponi) e con un sistema di “blocco” e  “alzatacco“. Il blocco permette di bloccare e sbloccare il tallone, in fase di camminata :  si sblocca per avere più fluidità nella camminata e si blocca in salita oppure nei passaggi impegnativi  in cui serve più “controllo”; l’alzatacco va invece azionato in salita e  permette di affaticare meno il polpaccio.

Ciaspolate in Agordino - dove rinascono le Dolomiti

Caspe sul Passo Giau – ©Ylenia Vassere

La camminata con questi strumenti è più faticosa, circa un 50% in più rispetto a una camminata normale, quindi bisogna mettere in conto questa ulteriore “fatica” quando si decide di partire, scegliendo  percorsi più brevi (in inverno le ore di luce sono inferiori) e adatti alla propria preparazione fisica.

SICUREZZA prima di tutto : è importante scegliere percorsi segnalati e sicuri, poco ripidi, con inclinazioni inferiori ai 27°  e non uscire da essi soprattutto  se non si conosce bene il territorio ( in inverno i segnavia e i segni su rocce e alberi che indicano i sentieri spesso sono coperti dalla neve)  ancora meglio sarebbe scegliere una guida esperta della zona, che in caso di valanga saprà cosa fare e come usare gli strumenti di sicurezza che andrebbero portati nello zaino : l’artva, la sonda e la pala, per il primo soccorso. Inoltre è importantissimo verificare sempre prima di partire il  il bollettino meteo e  valanghe , contattare i rifugi di zona per sapere se i percorsi sono aperti e agibili, in caso di dubbio per cattivo tempo, stanchezza etc tornare indietro senza esitazioni.

ABBIGLIAMENTO da preferire :  scarponcini da trekking invernali che tengano i piedi asciutti e caldi, ai quali sovrapporre le “ghette” che evitano alla neve sollevata durante la camminata di entrare nello scarpone. Il consiglio per le giacche e maglie, è di vestirsi ” a cipolla”, perché comunque il corpo tende a riscaldarsi mentre si cammina ed è spesso necessario poterle levare e rimettere velocemente al bisogno.  Guanti per neve, berretto o fascia , sciarpa sempre, mentre occhiali e crema solare in caso di belle giornate di sole sono sicuramente utili!

Ciaspolate in compagnia

Valerio Scarpa con Maurizio Venzo, fa parte di Travelsport , un gruppo di guide alpine con sede a Cencenighe Agordino, nel cuore delle Dolomiti, che propone moltissime attività, di vario genere, difficoltà e impegno, si va dalle attività molto adatte anche a famiglie con bambini di varie fasce di età, alle gite per scuole e gruppi, fino ai percorsi speciali, viaggi e mete particolari e a tutti gli sport di montagna :

Vie ferrate, alpinismo, alta montagna, escursionismo di ricerca, ciaspolate, sci alpinismo, free ride, cascate di ghiaccio

Per altre informazioni cliccate qui :  Travelsport

Le magiche notti Dolomitiche: ciaspolate e fiaccolate notturne

I silenzi e le lunghe notti stellate dei mesi invernali son perfette per effettuare anche le famose “ciaspolate al chiaro di luna”  percorrendo i tragitti che conducono ai rifugi oppure per partecipare o solo ammirare le fiaccolate notturne e le accensioni dei fuochi in alta quota, i Pavarui, come per esempio avviene nella notte del 5 Gennaio in cui tutte le cime dell’Agordino ardono di luci e segnalazioni visibili dai paesi e da una montagna all’altra.

La tranquillità di queste vallate, lo stretto contatto con la natura, i tempi più lenti, costituiscono la caratteristica peculiare di questi territori rimasti inalterati per secoli e che tutt’oggi vivono con i ritmi di un tempo, i ritmi delle stagioni e del sorgere e del calare del sole.

DOVE CIASPOLARE

Alcuni luoghi in Agordino  : Rifugio Carestiato, Rifugio Laresei , Rifugio Scarpa, Baita Colmont,Val di Gares, Sappade, Valfredda, Fedare Passo Giau, Mondeval da Palui e molti altri.

Approfondimenti

CIASPE IN AGORDINO di M. Filaferro

AUTOSOCCORSO IN VALANGA con la sicurezza non si scherza – di Valerio Scarpa

 

Buona ciaspolata a tutti!

 

“Prima di affrontare qualsiasi percorso o sport in montagna è sempre bene informarsi in loco, circa la percorribilità dei sentieri contattando Uffici Turistici o Gestori di rifugi o Ufficio Guide Alpine.
Accertatevi sempre delle condizioni del percorso ma anche delle condizioni meteo, il tempo in montagna cambia rapidamente e bruscamente , anche in estate con repentini abbassamenti di temperature .
Si raccomanda, sempre e comunque, prudenza e attenzione valutando attentamente le proprie capacità tecniche e fisiche.
Rispettiamo sempre la la Natura : non arrechiamo danni e non disturbiamo gli animali, riportiamo a casa i nostri rifiuti e non lasciamo traccia del nostro passaggio. Si declina ogni responsabilità per fatti derivanti dall’utilizzo delle informazioni contenute nel sito Agordinodoverinasconoledolomiti.it. : le escursioni sono effettuate sotto l’esclusiva responsabilità dei singoli escursionisti.

Sicurezza-in-montagna_declinazione-di-responsabilità