Le Miniere di Ferro della Valle di S. Lucano

Pochi sanno che nella Valle di San Lucano erano presenti Miniere, da cui si estraeva principalmente Ferro.

Le Miniere si trovavano tra Col di Prà e Pont ed  ebbero il maggior sfruttamento a partire dal 1743, sotto la gestione della Famiglia Crotta.

Il minerale ferroso veniva poi lavorato nei forni nella frazione di Forno di Val (non a caso il nome!), frazione all’ entrata della Valle stessa. Il ferro estratto doveva rifornire le più famose miniere di Valle Imperina, poco distanti.

Le Miniere di Ferro della Valle di S. Lucano vennero ben presto chiuse, nel 1748, a causa dell’elevato consumo di legname (usato come combustibile), a danno delle ben più importanti e redditizie Miniere di Valle Imperina.

Le Miniere, secondo le ricostruzioni storiche  (Mugna) vennero distrutte da un’alluvione , causata da intense piogge, sempre nel 1748.

Le miniere della valle erano in collegamento con le miniere della Val Gares, probabilmente attraverso la Forcella oggi chiamata Cesurette. I minerali della Val Gares erano lavorati a Canale d’ Agordo… un tempo chiamato Forno di Canale.