La splendida Valle del Biois non è sono una bellissima valle Dolomitica circondata dalle meravigliose cime Patrimonio dell’Umanità Unesco, ma è anche famosa per il grandissimo numero di dipinti murali che si possono ammirare su abitazioni ed edifici, molti dei quali realizzati fin dal 1600 : nei comuni di Falcade, Canale d’Agordo e Vallada esistono tuttora oltre ottanta affreschi risalenti al XVII, XVIII e XIX secolo.

La quantità di dipinti è tale che lo scrittore trevigiano Enzo Demattè  definì la Valle del Biois  “La Valle coi Santi alle finestre”.

Ma cosa  determinò  questo fenomeno artistico proprio nella Valle del Biois?

Per rispondere dobbiamo analizzare la morfologia del territorio e degli spostamenti che avvennero nei secoli scorsi in questa vallata : Falcade infatti, grazie al valico del passo San Pellegrino, era parte di una delle più importanti vie di comunicazione che da Venezia portavano in Germania e viceversa, si ipotizza quindi che tra i molti viandanti, vi fossero pittori o appassionati di pittura che, su richiesta degli abitanti, dipingessero sulle facciate delle case Santi protettori in cambio di vitto e alloggio.

La tradizione divenne talmente forte e sentita dalla popolazione che anche oggi molti artisti, si dedicano all’arte della decorazione e della pittura, rendendo questi borghi e paesi ancora più belli.

Con l’aiuto di Dunio Piccolin e della pagina facebook Valle del Biois – Dolomiti “La valle coi santi alle finestre” scopriremo insieme alcune di queste opere, antiche e nuove, nella speranza di far conoscere ancora di più questa meravigliosa usanza.

Affresco a Cencenighe – Omaggio alla Carità

Omaggio alla carità Il dipinto rappresenta la Carità, simboleggiata dalla consegna di un pezzo di pane a due bimbi. Il gesto ricorda episodi vissuti nell’infanzia di Ivano, il committente dell’affresco, in tempi dove la piccola comunità di Cencenighe attraversava periodi di estrema povertà, ma come egli testimonia grazie alla generosità della popolazione si sopravviveva. Al…

Dettagli

Affresco a Alleghe – La brenta di Cesaril

La brenta di Cesaril DESCRIZIONE BREVE: l’affresco ricostruisce un angolo scomparso della piccola frazione alleghese di Cesaril. La scenetta con la fontana, il vecchio fienile, i vari personaggi e gli altri elementi ripercorre le sensazioni e il ricordo della proprietaria del dipinto, Lina De Biasio, qui simbolicamente raffigurata nella piccola bimba con le trecce. Suggestivo…

Dettagli

Affresco a Vallada – A la nostra mama bela

Ala nostra mama bela Il capitello è nato da un “ex voto per grazia ricevuta” ed è dedicato “Ala nostra mama bela” e i dipinti raffigurano tre momenti della vita della Madonna. L’ Annunciazione L’Addolorata e l’Assunzione accompagnate sotto dalle didascalie “Stella del Mattino”, “Salute degli Infermi” e “Regina della Pace”. Quest’ultima figura, posta nella…

Dettagli

Affresco a Canale d’Agordo, in piazzetta di Tancon

Il nuovo, meraviglioso affresco di Dunio Piccolin a Canale d’Agordo, in piazzetta Tancon, vicino alla Casa delle Regole Ottobre 2020. Un onore è stato quello poter dipingere nella piazzetta dove sono presenti gli affreschi seicenteschi della “Casa delle Regole” e quelli del ciclo pittorico del Maestro Giuliano De Rocco sulla sua abitazione. IL SOGGETTO: il…

Dettagli

Affresco a Vallada – L’Albero del Canton e la Madonna della montagna

L’Albero del Canton L’affresco  è un omaggio alla vita e alla vitalità delle persone che è simbolicamente impersonata in alto da un gruppo di bambini danzanti irradiati dai raggi del sole. La scena si svolge attorno ad un secolare albero e simboleggia nella sua estensione, dal basso verso l’alto, le radici della vita. In basso…

Dettagli

Affresco a Rocca Pietore – Stagion da na ota

Stagion da na ota Scuola Primaria di Rocca Pietore L’affresco è ispirato, ai costumi, alle tradizioni, ai giochi e ai lavori che si eseguivano in passato nella comunità di Rocca Pietore divisi separatamente nelle quattro stagioni dell’anno. Nel progetto, oltre la realizzazione del dipinto da parte di Dunio, vi è stata la compartecipazione degli alunni…

Dettagli

Affresco a San Tomaso – Bimbi al cannocchiale

Bimbi al cannocchiale al Planetario di san Tomaso Agordino Il soggetto dell’affresco è un grande cannocchiale da dove alcuni bambini osservano l’universo. La parete dell’affresco è sull’edificio del planetario di san Tomaso ed è una sorta di richiamo a visitare l’interno del centro astronomico. NOTE TECNICHE: l’opera realizzata con la tecnica dell’affresco, cioè dipingendo con…

Dettagli

Affresco a Falcade – San Antonio Abate con bimbe

San Antonio Abate con bimbe L’affresco è dedicato a San Antonio Abate, protettore del piccolo e soleggiato paesino di Sappade, frazione del comune di Falcade (BL). Le due bimbe rappresentano simbolicamente Alice e Angela, le figlie dei proprietari dell’abitato, e vi sono raffigurati alcuni loro elementi caratteriali: Angela ha un carattere più pacifico e riflessivo,…

Dettagli

Affreschi in Valle del Biois – La Valle coi Santi alle finestre

La splendida Valle del Biois non è solo una bellissima valle Dolomitica circondata dalle meravigliose cime Patrimonio dell’Umanità Unesco, ma è anche famosa per il grandissimo numero di dipinti murali che si possono ammirare su abitazioni ed edifici, molti dei quali realizzati fin dal 1600 : nei comuni di Falcade, Canale d’Agordo, Vallada, Cencenighe Agordino,…

Dettagli